La seduzione parte dal cervello

L’incanto della seduzione, soprattutto per chi la subisce, si rivela spesso un vero e proprio inganno, il nostro cervello è tanto abile a ingannare se stesso al solo scopo di appagare un’esigenza, un bisogno spesso inconsistente, superficiale, per il quale non varrebbe forse la pena di corrompere la mente, ma il meccanismo non è consapevole, e l’automatismo è costantemente in agguato. Dal latino se-ducere letteralmente portare a sé, ma chi viene se-dotto rischia di confondersi, idealizzare e contraffare la realtà, una volta avviato il processo, la propagazione del virus della seduzione è celere e devastante e il nostro cervello ne viene pervaso.

Cartapesta - Das – Scarafaggi di silicone

 

©2015 Marco Gubellini - privacy - cookies - credits - site by Progetti Astratti