Epoche ed estetiche

Non esistono certezze sul fatto che l’uomo discenda dalle scimmie, ma, ipotizzando che sia così, e considerando che i canoni di bellezza sono legati all’epoca e alla situazione culturale, essa, la scimmia, ne diventa inevitabilmente il primo riferimento canonico di bellezza. Si è qui voluto suddividere la storia dell’evoluzione della specie umana in tre tappe, ciascuna delle quali fa riferimento a un suo canone estetico preciso.

  • Il Proconsul un genere di primati che risale a circa 20 milioni di anni fa, una sorta di scimpanzé.
  • Dal primate, l’evoluzione verso la specie umana è stata lunga e complessa: il David di Michelangelo viene qui preso in considerazione, come modello che della più alta espressione di bellezza sia esteriore che interiore, rimasto invariato fino ai giorni nostri…
  • La chirurgia estetica ha permesso di contrastare se non addirittura arrestare l’azione naturalmente deleteria del tempo sui nostri tratti somatici. Grazie ad impianti, trapianti, protesi al silicone, lifting, gli effetti dell’invecchiamento vengono annullati, raggiungendo canoni di bellezza insperati fino ad oggi, un nuovo esemplare di bellezza (di cui è esposto un prototipo) che si presume durerà tanto quanto la plastica di cui è fatto.

Cartapesta - Das – Pelo sintetico – Resina – Canapa – Acrilici

dav
sdr
sdr
dav
dav
sdr

 

©2015 Marco Gubellini - privacy - cookies - credits - site by Progetti Astratti